Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo. - Lao Tzu ...se poi è un passo alpino, meglio! - Pao

domenica 26 aprile 2015

18-19 Aprile 2015 - XVI Memorial Spadino - Courmayeur





XVI Memorial Spadino, l'evento annuale promosso e organizzato dal CIM!
Una 2 giorni in Val d'Aosta per commemorare il sacrificio di Pierlucio Tinazzi detto Spadino.

18 aprile

Anche quest'anno le previsioni meteo sono discordanti anche se la maggioranza di esse prevedono un tempo accettabile.
Partiamo di prima mattina per l'appuntamento presso l'area di servizio autostradale Novara Nord sulla A4.



Il tempo di percorrenza è decisamente inferiore a quello previsto: siamo decisamente in anticipo; approfittiamo per fare colazione e d'accordo con gli altri proseguiamo il viaggio in solitaria. 
L'autostrada scorre dritta e veloce fino allo svincolo di Santhià che ci immette sulla A5 Torino - Aosta - Monte Bianco. Autostrada fino a Quincinetto, poi uscita tattica in statale a causa dei costi elevatissimi del tratto valdostano della A5.



Il paesaggio offre scorci suggestivi, castelli abbarbicati su cocuzzoli, il tutto avvolto dalle montagne della valle.
Attraversiamo Pont St. Martin, quindi il primo e forse più famoso dei castelli valdostani: il Forte di Bard, importante location per mostre, concerti ed eventi.



Superiamo Arnad, nota zona di produzione del lardo, più avanti Saint Vincent ed il suo Casinò quindi Aosta.



Approfittiamo del rifornimento della moto per riposare un po',


poi proseguiamo  per la valle disseminata di castelli e suggestivi borghi. 




A Morgex parte l'ascesa per il Colle San Carlo. Salita abbastanza ripida di circa 10 chilometri con asfalto in buone condizioni.



Sul colle, la sosta per un paio di foto del cartello e del paesaggio.



La discesa verso La Thuile si rivela ancor più ripida, con una serie di tornanti molto stretti.




Attraversato il comune di La Thuile rientriamo nella valle principale poco sotto Pré-Saint-Didier; ormai mancano davvero pochi chilometri al traguardo finale di Courmayeur.



Siamo i primi a giungere a destinazione; aperitivo in albergo, sistemazione dei bagagli presso la dépendance dell' hotel e attesa dell'arrivo del resto della truppa.



Ricompattato il gruppo ed incontrato il nostro amico e riferimento valdostano Eric,veniamo condotti dallo stesso a pranzo in un delizioso chalet nel bosco  poco sopra il centro di Courmayeur. La particolare cucina, con specialità sarde e valdostane, è davvero squisita. Curioso il fatto di degustare pesci e piatti tipici della sardegna insieme ai più sostanziosi cibi della valle.




Lasciamo il ristorante nel tardo pomeriggio, qualche dettaglio per la giornata successiva poi la sera, cena al ristorante quindi i saluti e l'appuntamento al giorno successivo.


Mappa 1° giorno


- Tragitto: Km. 247

- Valichi:  Colle San Carlo         mt.  1.951 (AO)   GPS
          
- Ristoro: Chalet Plan Gorret - Courmayeur (AO)   GPS

- Cena e pernottamento: Le Vieux Pommier - Courmayeur (AO)  GPS 

______________________________________

19 aprile

Il giorno del Memorial ci si sveglia presto! Colazione in hotel e poi noi ometti inforchiamo le moto per dirigerci al parcheggio di Dolonne nei pressi del Palazzo dello Sport dove si svolgerà la manifestazione mentre le nostre consorti fanno shopping per il paese. Il tempo è incerto ma nulla fa presagire ad un peggioramento meteo.



I primi motociclisti arrivano al posteggio situato poco sotto mentre fervono i preparativi. Rispetto all'edizione 2014 ci rendiamo subito conto che il numero di partecipanti è decisamente superiore, non come negli anni d'oro, e ciò ci rende particolarmente soddisfatti.
Successivamente si sente da lontano il rombo delle moto del corteo partito da Morgex che si avvicina sempre di più ed in breve il piazzale di parcheggio si riempie.






Pranziamo presso il Sunny Side, il locale all'interno del Palazzo dello Sport e attorno alle 14.30 circa comincia la cerimonia con i discorsi del nostro presidente e del rappresentante francese della Fédération Française des Motards en Colère: Christian Jamet;




e successivamente il momento più alto della giornata: il minuto di silenzio e il casco in aria.


Ci accomodiamo per il rinfresco, pronti per tornare alle nostre case. Rientro dalla statale fino a Pont St. Martin e poi tutta autostrada.


Mappa del 2° giorno


- Tragitto: Km. 227
  
- Colazione: Le Vieux Pommier - Courmayeur (AO)  GPS         

- Ristoro: Sunny Side - Dolonne (AO)   GPS



Nessun commento:

Posta un commento