Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo. - Lao Tzu ...se poi è un passo alpino, meglio! - Pao

venerdì 12 agosto 2016

7 agosto 2016 Colline Biellesi




Domenica d'agosto. Riprendo in mano la moto dopo la vacanza francese, anche per vagliare le condizioni della mia zona cervicale. 
Giro di coppia con Angela e Marco nelle zone dei santuari del biellese.
Il ritrovo è presso l'area di servizio Pero Nord sulla A4 in direzione Torino.
Breve colazione e partiamo, lasciando in breve l'autostrada all'uscita di Marcallo-Mesero.
Prima dell'aeroporto di Malpensa voltiamo verso Oleggio, quindi passando per Carpignano Sesia, Gattinara ci dirigiamo verso Biella, non prima di aver sostato a Cerreto Castello in un bar.
Attraversata Biella, imbocchiamo la strada che ci porta Pollone dove sostiamo brevemente davanti alla piccola chiesa di Sant'Eusebio.







E' quasi mezzogiorno pertanto cominciamo a pensare dover poter fermarci a pranzo;tra le tante  proposte di Tripadvisor, scegliamo un ristorante nella vicina località di Sordevolo.
Arrivati sul luogo e posteggiato le moto nel parcheggio privato, entriamo all'interno del l'Antico Ca' d'Gamba



un piccolo ed elegante atrio con quadri e oggetti che poi scopriremo essere opera della nonna del proprietario nonché maître e sommelier.
Tra noi, pensiamo di essere capitati in un locale di un certo livello e di un certo prezzo ma ormai ...siamo li.
Veniamo accolti dal giovane maître dall'alto di una scala e veniamo gentilmente introdotti nelle sale del ristorante al piano superiore.
Ordiniamo gli antipasti piemontesi, dimenticandoci delle "quantità degli antipasti piemontesi". Due piatti a testa con assaggini uno più buono dell'altro. Apprezziamo la finezza del maître il quale venendo a conoscenza che mia moglie è tendenzialmente vegetariana, le serve autonomamente un antipasto personalizzato senza carne. Ordiniamo poi tre piatti di agnolotti ai fiori e alla toma (delicatissimi) ed io un filetto alla Voronoff, quasi controvoglia data la consistenza degli antipasti. Saltiamo i dolci ed uno di noi ordina dell'ananas (maturo al punto giusto) infine i caffè.
Per concludere: cibo eccellente sia nella qualità che nella presentazione, servizio impeccabile che si è trasformato da molto professionale all'inizio a quasi amichevole alla fine ed infine prezzo sorprendentemente molto onesto. Inoltre mia moglie (appassionata e collezionista di oggetti riguardanti gatti) ha acquistato dalla nonna-artista un ceppo di legno bronzato e decorato a forma di gatto.

Soddisfatti per la felice scelta, ripartiamo in direzione del Santuario di Graglia.




Visitiamo il Santuario ed il suo giardino circostante,







Risaliti in moto,continuiamo la salita fino alla Regione Bossola dove imbocchiamo la strada panoramica  per Andrate, che ricordavo per buona parte sterrata; 




proviamo a percorrerla confidando in una totale asfaltatura... purtroppo dopo qualche chilometri i nostri timori sono confermati. Andiamo a ritroso, decidendo di tornare verso casa data anche l'ora.
Evitiamo Biella percorrendo la corta tangenziale per immetterci sulla statale che ci porterà al casello della A4 di Carisio.






Bing Maps

- Tragitto: Km. 266
   
- Ristoro: Antico Ca' d'Gamba - Sordevolo (BI)  GPS

Nessun commento:

Posta un commento